ore 7:55 Zia Giustina ha suonato 7 volte il campanello di casa, è entrata, e parla col tono di voce di Vanna Marchi. Tu sei andato a letto alle 5:20 col tasso alcolico di Rodman il giorno del suo compleanno, e vorresti ucciderla a mani nude
 
ore 8:55 ci sono già 18 parenti che girano per casa di cui 4 non conosci nemmeno le generalità
 
ore 9:40 Enrichetto, tuo cugino di 4 anni, ha fatto cadere il vaso cinese di tua mamma in salotto. Il boato ha svegliato anche un condominio a Potenza. E tu sei di Udine.
 
ore 10:00 ti arrendi e ti alzi
 
ore 10:30 zio Alfonso ti chiede se hai la fidanzatina
 
ore 11:45 tua nonna è in cucina dalle 8. Del 24 novembre.
 
ore 12:30 sulla chat di WhatsApp hai 493 notifiche nel gruppo “Troviamoci a vedere l’NBA”
 
ore 12:45 nonno Pericle ti chiede se hai la fidanzatina
 
ore 13:00 il giudice di “Giochi Senza Frontiere” con “trois. deux, un” dà il via al pranzo
 
ore 15:55 arriva il secondo
 
ore 16:10 tuo cugino Gianmaria ti chiede se hai la fidanzatina
 
ore 17:20 arriva il dolce
 
ore 17:40 i tuoi amici hanno deciso: vengono tutti in taverna da te
 
ore 19:20 apri il regalo di tua zia Silvana: un paio di scarpe coi tacchetti dell’adidas “per giocare a baskette”. La ringrazi stringendo i denti per non sparare un porco che avrebbe annullato il Natale dai calendari
 
ore 19:40 il vicino di casa bussa alla porta per chiedere se hai la fidanzatina
 
ore 20:00 arriva il bis di dolci. Jackpot del tuo colesterolo, hai vinto un viaggio gratuito al traumatologico
ore 20:10 tua nonna esce dalla cucina tra due ali di folla
 
ore 20:20 saluti i parenti dicendo che vai in taverna con gli amici a guardare Cielo. Tua mamma ti risponde che in taverna non ci sono le finestre e il cielo si vede. Le dici che dovete vedere Curry. Tua nonna risponde che lei nel pollo non lo mette. Respiri. Respiri. Respiri. Fai gli auguri e saluti tutti
 
ore 20:29 si è aggiunto qualche amico all’ultimo: siete in 29 e la taverna è di 30 metri quadri. Rimane un metro per scoreggiare senza dare fastidio agli altri.
 
ore 20:30 Flavio Tranquillo, più eccitato di Santi Licheri quando gli regalarono il Codice Civile, comincia la telecronaca.
 
ore 21:20 si discute su chi sia più forte tra Lebron e Durant. Si alzano i toni. Si alzano le mani. E’ rissa. Si rompono delle amicizie, in 4 vanno via. Meglio così, state più larghi.
 
ore 21:30 il tuo migliore amico Luca ti chiede se hai la fidanzatina
 
ore 22:15 Sesta tripla di Curry. Valerio dice che Steph sta uccidendo il basket giocando in quella maniera. Si passa subito alla rissa. In 8 vanno via. Siete rimasti in 17. C’è spazio per stendere le gambe.
 
ore 22:30 Pessina, in telecronaca, ti chiede se hai la fidanzatina.
 
ore 22:40 Rimbalzo e assist no-look di Lebron. Paolo dice che è più forte di Jordan. Volano sedie e bottiglie. In 16 se ne vanno. Sei rimasto da solo.
 
ore 23:15 finisce Cleveland-Golden State. In quel preciso istante ti ricordi che non hai mai telefonato alla tua ragazza. Pensi ad una scusa. Nel mentre prendi il cellulare. Hai 1 nuovo messaggio. E’ lei. Hai paura ad aprirlo.
 
ore 23:59 ti fai coraggio ed apri il messaggio: “Ce l’hai la fidanzatina o no, brutto figlio di puttana?”
 
ore 00:30 sei a letto, da solo, nuovamente single, ma hai visto l’NBA in chiaro per la prima volta nella tua vita (quando c’era Ugo Francicanava non eri ancora nato), sei talmente felice che non ti rovinerebbe il Natale neanche se tuo cuginetto Ezio ti avesse cagato nelle pantofole.
 
ore 00:50 ti alzi per andare a fare la pipì, infili le pantofole…
 
ore 00:51 hai deciso che se un giorno avrai un figlio, non lo chiamerai Ezio.